Stefano Gross: “Ora ho capito su cosa devo lavorare…”

di Camilla Alfieri, pubblicato martedì 28 maggio 2013 alle 17:45

Stefano Gross: "Ora ho capito su cosa devo lavorare..."

Anche per Stefano Gross è iniziata ufficialmente la stagione 2013-2014. Presente a Novarello assieme ai compagni di squadra, due settimane fa, “Sabo” è apparso molto sereno e pronto a buttarsi in una nuova avventura cercando di lasciare alle spalle una stagione al di sotto delle aspettative iniziali. “Dopo una stagione difficile mi sono preso un periodo di svago e relax in Messico. Ne avevo proprio bisogno per ricaricare le batterie e ripartire per una nuova annata”..

Una stagione, come detto, non proprio brillante per Stefano che, però, fa tesoro di quanto imparato: “Non è stato facile, ma se penso che in due anni sono passato dal partire con il pettorale 44 a… giocarmi la vittoria con i migliori al mondo, non posso dire che sia stata poi una brutta stagione. Dopo le prime tre gare andate male mi è mancata la testa, riuscire a mettere da parte gli aspetti negativi non è semplice. Ora ho capito su cosa lavorare: rimanere freddi in ogni circostanza e avere sempre la mente libera!”


Sabo” ha chiaro cosa modificare per poter competere con i migliori della disciplina e, all’inizio di una stagione importante, si è detto pronto a essere competitivo da subito in Coppa del Mondo senza dimenticare l’appuntamento clou, le Olimpiadi di Sochi. “C’è ancora tempo, ma è chiaro che un pensiero ogni tanto ce lo faccia. Potrebbero essere le mie prime Olimpiadi, ma prima bisogna giocarsi la qualifica in casa. Schladming ci ha insegnato che chiunque di noi può rimanere fuori. Qualificarsi significherebbe di per sé un sogno, ma una volta a Sochi bisogna pensare soltanto ad andare al massimo!”

Torna all'elenco news...